Privacy Policy
info@cisacoop.com +39 0547 610996
Calendario
La Cooperativa gestisce tre centri diurni:

-csrd le rondini a tipano
-crsd il quadrifiglio a mercato saraceno
-csod il biancospino a diegaro

L’apertura è di 11 mesi l’anno, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16. Viene garantito il servizio di trasporto e mensa per tutti gli ospiti. E ‘ attivo un sistema qualità in tutti i centri, due dei quali in linea con l’accreditamento regionale. l’equipe di ogni centro è formata da una ordinatrice , da un referente della qualità e sicurezza, educatori professionali e operatore socio sanitario, tutti dipendenti della cooperativa, che si avvalgono della consulenza e supervisione di un referente socio psicopedagogica della cooperativa e di assistenti sociali e psicopedagogista dell’unione dei comuni. I centri sono una realtà che offre risposte in termini educativi ed assistenziali nell’accoglienza diurna di persone non autosufficienti o non autonome con l’obbiettivo della promozione della qualità di vita degli utenti e della piena espressione di se, all’interno di relazioni significative.

Il fulcro del lavoro del centro è l’educatore che diventa mediatore, facilitatore di relazioni, esperienze e conquiste condivise con gli ospiti con le famiglie con i propri colleghi, con i professionisti e con la operativa con obbiettivi volti al miglioramento continuo. Al fine di garantire un servizio in una prospettiva di centralità e valorizzazione della persona, gli operatori dei centri diurni si avvalgono di 4 ore mensili di programmazione ordinaria, durante i quali è possibile avvalersi della consulenza e supervisione di professionisti in ambito educativo e psicologico il pei (progetto educativo individualizzato) è lo strumento principale su cui si basa la progettazione di tutte le attività e gli interventi educativi e prevede l’articolazione dal lavoro in grande gruppo fino al lavoro con il singolo utente, passando per la soluzione intermedia del lavoro in piccolo gruppo , specialmente nei laboratori. al grande gruppo è riservata l’attività di gioco l’animazione l’ascolto di musica , visione filmati, uscite, feste o relax. Il pei viene condiviso in incontri individuali con i famigliari l’ equipe e con i servizi. i famigliari vengono in oltre coinvolti nella vita attiva dei centri attraverso due assemblee plenarie all’anno, e durante i momenti di convivialità e festa spalmati su tutto l’anno, organizzati con l’aiuto del comitato dei rappresentanti dei genitori.